AGEVOLAZIONI FINALIZZATE ALL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E TUTELA AMBIENTALE

Aperto il Bando in attuazione all’ASSE 4 “Sostenibilità Energetica e Qualità Ambientale - Promuovere l’efficienza energetica e l’uso dell’energia rinnovabile nelle imprese”.
L’Obiettivo specifico è la “Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili” verranno quindi stanziati “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”.

Contattaci allo 0421 93394 o invia una email a info@satecformazione.it.
scadenza 31/07/2017 ore 18:00

Dotazione finanziaria: euro 12.000.000,00
Soggetti ammissibili: sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI), regolarmente iscritte al Registro Imprese, che esercitano un’attività economica con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B alla D.G.R. nr.771 del 29/05/2017; e che abbiano superato la Fase 1 in seguito descritta.
Interventi ammissibili: progetti che si articolano nelle tre fasi
- valutazione ante intervento del fabbisogno energetico annuo complessivo dell'unità operativa oggetto del progetto e individuazione delle opportunità di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni di gas climalteranti attraverso diagnosi energetica;
- elaborazione e sviluppo di progetti di efficientamento energetico e riduzione delle emissioni di gas climalteranti, o progetti di autoconsumo da fonti rinnovabili;
- valutazione post intervento di raggiungimento dell’obiettivo di progetto.

Agevolazione: l’agevolazione, nella forma del contributo a fondo perduto a valere sul regime de minimis, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile
- nel limite massimo di euro 150.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000,00;
- nel limite minimo di euro 30.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 100.000,00.

Non sono ammesse domande di partecipazione i cui progetti comportano spese ritenute ammissibili per un importo inferiore a euro 100.000,00.

I commenti sono chiusi